TIME IN JAZZ

11-12 OTTOBRE

Il grande jazz internazionale approda a Catanzaro in questa fantastica due giorni impreziosita da artisti di fama planetaria. La sezione riservata al jazz è un’occasione unica per assistere a concerti di straordinaria bellezza, tra i quali Timba jazz in prima nazionale assoluta, e per conoscere personalmente personaggi del calibro di Aymée Nuviola, Maria Pia De Vito, Omar Sosa, Trilok Gurtu, entrati di diritto nella storia del Jazz internazionale, pur essendo ancora in piena attività. Ascolteremo gli standard che li hanno resi famosi nel mondo, ma anche, durante le masterclass, i loro segreti artistici e tecnici e le molteplici esperienze personali che li hanno resi protagonisti assoluti nel mondo.Infine un sentito omaggio sarà riservato allo straordinario pianista Chick Corea, da poco scomparso, di origini catanzaresi (di Albi esattamente), proponendo una co produzione internazionale del festival fortemente voluta per ricordare le straordinarie doti interpretative e virtuosistiche di Corea, unitamente alla sua capacità di valorizzare gli altri artisti, finalità da sempre perseguita anche dal Festival.

VENERDÌ 11 OTTOBRE / ORE 18:00
IL PICCOLO DEL POLITEAMA

PROFESSIONE CANTANTE:

INCONTRO CON

AYMÉE NUVIOLA

La prima delle masterclass del XXI Festival d’autunno avrà come protagonista la grande cantante e attrice cubana Aymée Nuviola, il cui volto è l’immagine dell’edizione 2024.Conosciuta per la sua voce potente e versatile, la musica di Aymée Nuviola fonde influenze di generi come la salsa, il jazz, il pop e il soul, creando un sound unico e coinvolgente che ha conquistato un vasto pubblico in tutto il mondo.Il successo di Aymée Nuviola come artista è iniziato a prendere forma negli anni ’90, quando ha iniziato a lavorare con diverse band e gruppi musicali a Cuba. La sua carriera ha preso una svolta significativa quando ha ottenuto il ruolo di Celia Cruz in unaproduzione basata sulla vita della leggendaria regina della salsa.

La sua interpretazione le è valsa ampi consensi e ha contribuito a consolidare la sua reputazione come una delle voci più potenti e versatili della scena musicale cubana. Musicista, cantante, pluri-vincitrice di Grammy Awards, Aymée Nuviola non a caso è chiamata “La Sonera del Mundo”. In lei, vive la musica latina in tutte le sue varietà, in lei trova voce Cuba, la sua isola natale. La storia della “ Sonera del Mundo” percorre tutti i generi musicali da Debussy alla bossa nova, dal jazz al cuban son, dal bolero al fílin. La rivista People en español l’ha eletta come una delle 25 donne latine più potenti degli Stati Uniti, la rivista Hola tra le donne latine più influenti. Nel corso dell’incontro, ad ingresso gratuito, Aymée Nuviola si racconterà ai musicisti e appassionati che parteciperanno riservando per loro consigli e aneddoti sulla sua straordinaria carriera.

VENERDÌ 11 OTTOBRE / ORE 21:00
TEATRO POLITEAMA

PRIMA NAZIONALE

AYMÉE NUVIOLA

TIMBA JAZZ

Aymeè Nuviola Voce
Kemuel Roig Piano
Lowell Ringel Basso
Hilario Bell Batteria
Julian Avila Chitarre
Nieder Jose “Majito” Aguilera Percussioni

Aymée Nuviola presenterà al XXI Festival d’autunno in prima mondiale assoluta il suo nuovo progetto
“Timbajazz”. La timba è una evoluzione della musica tradizionale cubana e del jazz latino, fatta di
improvvisazione, basata su son, rumba e mambo, che trae ispirazione dal jazz americano, altamente
percussiva, con sezioni complesse.Il progetto Timbajazz di Aymée Nuviola presenterà al pubblico in una
nuova veste le versioni classiche della musica cubana, in una squisita fusione di jazz e timba, generando
un’atmosfera afro-cubana molto potente e accurata.

Classici come “Ay mamà Inés”, “El jamaiquino”, “La negra tomasa”, “Dale tumba”, “Ese atrevimiento”,
“20 años”, “Échale salsita & el taxista”, saranno tutti eseguiti in maniera particolare grazie al virtuosismo di
Aymée Nuviola e del suo quintetto che doneranno una nuova freschezza a queste meraviglie della musica
cubana. Timbajzz è un omaggio esclusivo e doveroso, al jazz e alla timba cubana.

SABATO 12 OTTOBRE / ORE 18:00
CHIOSTRO SAN GIOVANNI

PRIMA NAZIONALE

CHICK COREA:
A SPANISH HEART

Fabio Lannino Basso Elettrico
Salvatore Bonafede Pianoforte
Tommaso Lannino Piano “Children songs”
Giuseppe Urso Batteria
Germano Seggio Chitarra
Alessandro Laura Sax
Laura Sfilio Voce e Narrazione

Con questa nuova opera contemporanea dedichiamo il giusto tributo a Chick Corea, un immenso musicista di fama internazionale, di origini calabresi, che ha dimostrato, nella sua lunga carriera di essere non solo un grande virtuoso ma anche un talento capace di trovare altri talenti, valorizzandoli oltre ogni aspettativa.

Il concerto è un viaggio nella musica di Corea, attraverso storie ed aneddoti della sua vita. Una nuova opera contemporanea multidisciplinare portata in scena da un manipolo di ottimi jazzisti, un ensemble orchestrale capitanati da Salvatore Bonafede. Laura Sfilio in qualità di narratrice e cantante completerà il progetto, con le musiche appositamente composte da Salvatore Bonafede, che si alternano a quelle di Chick Corea, mentre i testi originali sono di Fabio Lannino. In scaletta tra gli altri, riarrangiamenti di La Fiesta, Spain,Windows, 500 Miles High, Sea Journey, Sicily.

SABATO 12 OTTOBRE / ORE 19:00
FOYER DEL POLITEAMA

PROFESSIONE MUSICISTA:

INCONTRO CON

OMAR SOSA
TRILOK GURTU
MARIA PIA DE VITO

Un’occasione unica per incontrare e confrontarsi con due eccezionali artisti di fama mondiale, Omar Sosa e Trilok Gurtu.Omar Sosa è un pianista e compositore cubano, noto per la sua capacità di mescolare diverse influenze musicali, dal jazz alla musica tradizionale cubana, creando un suono unico e coinvolgente. Musicista planetario che meglio rientra nella world music, nella sua classificazione più ampia, Sosa realizza un linguaggio jazz globale ma esaustivo, stilisticamente unico, che celebra la diversità delle anime della musica delle Americhe e oltre, coltivando sempre un’intima connessione con le sue radici afro-cubane.

Trilok Gurtu è un percussionista indiano di fama mondiale, con una vasta esperienza nel mondo della world music e della jazz fusion: ha sviluppato la più incredibile tecnica percussiva e l’ha poi condivisa con artisti di ogni provenienza geografica ed estrazione stilistica. Il suo esuberante colorismo ritmico è un punto di incontro tra cultura orientale e occidentale: la world music pare l’habitat più naturale per il percussionista, che comunque non si tira indietro davanti al jazz, il rock, il pop.

Durante l’incontro, i due artisti condivideranno la loro esperienza e la loro visione della musica, esplorando temi come l’importanza della multiculturalità nella creazione artistica, l’uso della tradizione come fonte di ispirazione e la ricerca di un linguaggio musicale personale e autentico. I partecipanti avranno l’opportunità di immergersi nel mondo affascinante di Sosa e Gurtu, incontrando i due grandi maestri e approfondendo la propria conoscenza del mondo della world music e del jazz.

SABATO 12 OTTOBRE / ORE 21:00
TEATRO POLITEAMA

MATER

Maria Pia De Vito Voce, Elettronica
Omar Sosa Pianoforte, Tastiera, Elettronica
Trilok Gurtu Percussioni, Batteria

Unisciti a Omar Sosa, Trilok Gurtu e Maria Pia De Vito per una serata indimenticabile di musica fusion. Il 12 ottobre 2024 alle ore 21:00 non perdere l’occasione di assistere a un evento straordinario che vede sullo stesso palco tre artisti di fama mondiale – Omar Sosa, Maria Pia De Vito e Trilok Gurtu – che si esibiranno nel teatro Politeama, per l’unica data del sud Italia.

Omar Sosa è un pianista e compositore cubano di fama internazionale, noto per la sua capacità di fondere jazz, musica afrocubana e suoni elettronici in composizioni originali e coinvolgenti. Maria Pia De Vito è una delle voci più versatili e apprezzate del panorama musicale italiano, famosa per la sua abilità nel mescolare jazz, musica tradizionale e improvvisazione. Trilok Gurtu, leggendario percussionista indiano, ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi della musica mondiale, portando la sua maestria ritmica in ogni performance.

Il progetto “Mater” è un viaggio musicale che esplora temi universali attraverso una fusione di jazz, world music e influenze etniche. La collaborazione tra questi tre artisti promette di regalare al pubblico una serata di grande intensità emotiva e straordinaria bellezza musicale. Con la loro maestria e il loro carisma, Sosa, De Vito e Gurtu trasporteranno gli spettatori in un’esperienza sonora unica e affascinante che abbraccia le sonorità e la cultura Indiana, Cubana e del Mediterraneo,esplorando temi universali attraverso una fusione di jazz, world music e influenze etniche.